Home » Cura del corpo » Crema doposole: i consigli della scienza, opinioni e recensioni

Crema doposole: i consigli della scienza, opinioni e recensioni

La crema doposole è la più fedele alleata di chi ama trascorrere le sue giornate estive a rotolarsi sulla spiaggia, ma anche di chi ha una carnagione molto chiara e deve quindi proteggersi dai raggi del sole anche in altre occasioni. Ciò perché questo cosmetico non si limita semplicemente a fissare l’abbronzatura, ma funziona anche da idratante e da unguento lenitivo, protegge insomma la pelle dall’azione degli agenti atmosferici in generale.

Crema doposole: impariamo a conoscerla

La crema doposole è essenzialmente un cosmetico pensato per reidratare la pelle appena esposta al sole. I raggi UV infatti, ormai lo sappiamo tutti, dopo periodi più o meno lunghi di contatto con la cute, finiscono per danneggiare quest’ultima. Il cosmetico qui in esame allora, grazie alla sua formulazione ricca di vitamine e di sali minerali, può in qualche modo accorrere in nostro aiuto riparando almeno i danni più superficiali.

Ma non è tutto. La sua azione infatti è anche quella di rinfrescare una pelle fastidiosamente accaldata e di evitare che essa si secchi. Com’è possibile? Beh, il latte solare lavora trattenendo sulla pelle un po’ della sua naturale umidità. Ciò basta ad idratare la cute ed a combattere la secchezza derivante dall’esposizione ai raggi solari. Contemporaneamente l’unguento agisce ricreando sulla cute una sottile patina di umidore e contrastando ulteriormente quindi l’azione dei raggi UV.

Una buona crema doposole poi può venire incontro anche alle esigenze di chi ha appena rimediato una bella scottatura. Sappiamo già quanto possano essere utili in questo caso l’azione lenitiva ed idratante; ne abbiamo appena parlato e sicuramente almeno una volta nella vita se ne è fatta esperienza. Quello che ancora non abbiamo sottolineato è che la crema doposole può bloccare la conseguente desquamazione della pelle ed anzi aiutare la cute a tornare quanto prima in salute.

Inoltre, effetto forse meno noto di questo cosmetico, dobbiamo dire che la crema doposole si oppone alla cosiddetta iperpigmentazione. Che significa? Semplice: essa evita che sulla pelle si formino delle macchie derivanti dalla cattiva esposizione al sole. In più, come ciliegina sulla torta, possiamo aggiungere che il latte doposole ha anche degli effetti antinvecchiamento, ovviamente blandi ma comunque utili, ed agisce bloccando la formazione di pieghe d’espressione e rughe. Ottimo, no?

Crema doposole: quando usarla?

Quando usare la crema doposole? Beh, in molti pensano che basti utilizzarla dopo una prolungata esposizione all’azione dei raggi UV, esposizione culminante il più delle volte in una bella scottatura. Le cose però non stanno esattamente così. In realtà, per quanto scuro possa essere il proprio fototipo, basta stare all’aperto per procurare alla pelle una sfilza di danni.

Il responsabile di tutto ciò è soltanto il sole? Purtroppo no. Il vento, il caldo, la sabbia e la salsedine possono essere considerati colpevoli tanto quanto i raggi UV. Da qui la necessità di trattare la pelle con una buona crema doposole ogni volta che ci si ritira a casa dopo aver trascorso parecchio tempo all’aria aperta, soprattutto in estate.

Bisognerebbe che quello appena descritto diventasse un automatismo però, un comportamento meccanico. L’idea di proteggersi utilizzando il nostro cosmetico soltanto quando la pelle inizia ad arrossarsi o ad irritarsi è infatti del tutto sbagliata. Ciò anche perché a volte la cute ci impiega un paio di ore a manifestare i danni che gli agenti climatici le hanno procurato. Perché non intervenire subito allora? Ci si potrebbero risparmiare così un bel po’ di fastidi e di problemi! L’incuria in tal senso potrebbe anche causare infatti dei danni a lungo termine nonché un precoce invecchiamento della pelle. Per quale motivo rischiare?

Crema doposole: attenzione all’INCI

Perché una crema doposole riesca a garantire tutti i benefici sin qui descritti è però necessario che abbia una buona formulazione. Una ricetta sbagliata, per così dire, potrebbe infatti procurare allo scottato di turno più danni che vantaggi. Stesso identico discorso vale per le pelli semplicemente abbronzate.

A questo punto diventa importante quindi acquistare soltanto dei prodotti adeguati, dei prodotti il cui INCI abbia determinate caratteristiche. Un altro elemento da tenere in viva considerazione è poi la consistenza dell’unguento. Ma andiamo con ordine. Iniziamo col dire perciò che un cosmetico la cui texture sia eccessivamente ricca finirà per avere effetti controproducenti sulla cute.

Ciò perché, inevitabilmente, la crema darà vita ad una sorta di patina proprio sulla pelle danneggiata, patina che intrappolerà il calore e che procurerà al malcapitato di turno un acuirsi del bruciore e dell’infiammazione che segue ad una cattiva esposizione ai raggi solari. Una buona crema doposole perciò deve avere una consistenza tale da potersi definire come minimo traspirante. In questo modo la pelle riuscirà presto a liberarsi del calore che interessa gli strati più superficiali della cute esposta al sole.

Relativamente all’INCI, e quindi agli ingredienti presenti nella formulazione, possiamo innanzitutto dire che le sostanze qui contenute devono essere il meno possibile frutto di sintesi da laboratorio. Poca chimica insomma e tanta natura. Le molecole artificiali infatti, comprese le profumazioni ottenute chimicamente, danneggiano ulteriormente la pelle che, teniamolo sempre ben a mente, dopo un’esposizione ai raggi solari è di per sé abbastanza traumatizzata. Ma quali sono gli elementi naturali che dovrebbero assolutamente far parte dell’INCI di una buona crema doposole? Scopriamolo insieme.

Crema doposole: i migliori ingredienti naturali

Uno degli ingredienti naturali che non dovrebbe mai mancare nella formulazione di una buona crema doposole è l’aloe vera. Si tratta di una pianta dalle molteplici proprietà mediche e cosmetiche, ma che in questo caso viene utilizzata soprattutto per via delle sue ineguagliabili qualità lenitive e rinfrescanti.

Un altro aiuto proveniente da Madre Natura è poi individuabile nella calendula. In questo caso si utilizzano principalmente degli oli o degli estratti del fiore in esame. La funzione della calendula è quella di proteggere la pelle dagli attacchi di funghi e batteri, di alleviare la sensazione di fastidio proveniente dall’infiammazione in corso e quindi di accelerare la guarigione di eventuali piccole ferite. Ma non è tutto. La calendula agisce placando le irritazioni, anche quelle da sfregamento, ed intervenendo sugli eczemi. Che altro pretendere da un umile fiorellino?

Passiamo poi al burro di karité. Anche questo è un ingrediente imprescindibile tanto nella formulazione delle migliori creme doposole ad oggi reperibili in commercio, tanto nell’INCI di molti cosmetici in generale. Questa sostanza idrata ed umidifica la pelle, in più agisce impedendo la formazione di macchie cutanee e piccole desquamazioni.

L’olio di jojoba invece è chimicamente molto simile agli oli contenuti nella pelle. Sia chiaro però: si tratta di un prodotto del tutto naturale. La sua funzione è quella di idratare la cute lenendo delle eventuali infiammazioni in atto. In più, dato che il sole invecchia la pelle, torna utile sapere che l’olio di jojoba ha anche delle interessanti proprietà antiossidanti.

Un ultimo importante ingrediente da scovare nell’INCI di una buona crema doposole è la vitamina E. A volte essa viene indicata con un nome un po’ più altisonante: tocopheryl acetate, ma si tratta sempre della stessa identica molecola. Anch’essa ha conclamate proprietà antiossidanti ed in una certa misura può addirittura bloccare sul nascere alcune patologie cutanee derivanti dalla cattiva esposizione ai raggi solari. La vitamina E inoltre ha un effetto antiinfiammatorio. Detto ciò, vediamo di dare a chi legge qualche consiglio per gli acquisti. Nelle prossime righe perciò presenteremo alcune tra le migliori creme doposole ad oggi reperibili sul mercato.

1) Lancaster Tan Maximizer

Lancaster Tan Maximizer è una crema doposole adatta soprattutto a chi è costretto a fare i conti con una pelle particolarmente sensibile. Si tratta di un latte solare capace di nutrire la cute e di conservare un’abbronzatura dai toni naturali anche per un lungo lasso di tempo. Questa puntualizzazione è molto importante perché alcuni prodotti simili, ma di scarsa qualità, tendono ad alterare in maniera poco credibile il tono della pelle abbronzata. Si vengono a creare in questi casi insomma delle situazioni imbarazzanti in cui si è costretti a sfoggiare un colorito giallognolo o addirittura tendente all’arancione!

Lancaster Tan Maximizer aiuta quotidianamente chi la utilizza a lenire ed idratare la cute dando modo, magari durante una vacanza al mare, di prendere il sole praticamente tutti i giorni. Nel complesso si tratta di un buon prodotto, ma che purtroppo prevede nel suo INCI l’inserimento di alcuni ingredienti chimici. Tra questi dobbiamo citare i siliconi e dei blandi sensibilizzanti.

La stragrande maggioranza degli elementi utilizzati per ottenere questa formulazione comunque proviene dal mondo vegetale. Ottimo è il potere nutritivo di questa crema doposole, soprattutto in presenza di secchezza cutanea o in caso di scottature. Efficace è poi anche la sua azione di contrasto su eczemi, irritazioni e generici rossori. Infine segnaliamo la profumazione di questo cosmetico: avvolgente e persistente al punto giusto.

In sintesi:

adatta a: pelli secche, scottate, disidratate ed irritate

vantaggi: formulazione nutriente ed idratante, odore gradevole, capacità di conservare l’abbronzatura per lunghi periodi

svantaggi: presenza nell’INCI di qualche composto chimico evitabile, consistenza un po’ troppo densa

2) La Roche Posay Posthelios

Chiunque volesse acquistare un prodotto di livello non potrebbe fare a meno di tenere in considerazione la crema doposole La Roche Posay Posthelios. La formulazione del cosmetico in questione è alquanto originale ma non per questo meno efficace rispetto agli standard, anzi. L’azienda francese ha deciso per l’occasione infatti di unire l’immancabile burro di karité all’acqua termale di sorgente. Questo connubio si è rivelato perfetto per riparare i danni cutanei provocati dal sole e per continuare ad idratare la pelle anche quando saranno ormai trascorse ore ed ore dall’ultima applicazione.

Sono poi presenti nell’INCI agenti lipidici e lenitivi in buona percentuale, oli naturali dalle comprovate capacità emollienti, protettive ed antinfiammatorie. Ma il bello deve ancora venire. La Roche Posay Posthelios ha sulla pelle anche un blando effetto elasticizzante ed agisce quindi, chiaramente senza grosse pretese, come un cosmetico anti età. Si tratta di un prodotto pensato principalmente per le pelli sensibili e quindi facilmente adattabile alle esigenze di chiunque, persino dei soggetti allergici.

Unica pecca: anche se in piccolissima quantità è presente nella formulazione qualche ingrediente da laboratorio. Nello specifico ci riferiamo all’acetylated lanolin alcohol, un noto conservante sintetico che, se presente in alte concentrazioni, potrebbe causare qualche reazione allergica. Fortunatamente però non è questo il caso. Non manca purtroppo nemmeno la paraffina liquida, sostanza che invece potrebbe arrecare qualche problema in più alle pelli delicate. Ottimo è infine il rapporto qualità-prezzo che contraddistingue il prodotto.

In sintesi:

adatta a: pelli sensibili e soggetti allergici

vantaggi: INCI quasi del tutto naturale, utilizzabile su tutto il corpo, ottimo rapporto qualità-prezzo, blando effetto antiage

svantaggi: presenza di paraffina liquida e di altre sostanze chimiche

3) Collistar Fluido Lenitivo

Ma passiamo adesso a Collistar Fluido Lenitivo. Anche stavolta abbiamo a che fare con un prodotto di indubbia qualità, un’eccellenza del made in Italy. La crema doposole qui in esame può essere utilizzata praticamente da chiunque e su qualunque parte del corpo, viso compreso. Un’applicazione costante e mirata permetterà di idratare a sufficienza la pelle esposta al sole, ma anche di affrontare eventuali scottature oppure ancora di conservare l’abbronzatura per settimane dopo la fine delle vacanze.

La formulazione prevede l’uso di una grandissima quantità di estratti vegetali. In particolare vengono qui utilizzati sia l’aloe vera che la calendula, ingredienti di indubbia efficacia. Grazie a questo latte solare la pelle risulta ben nutrita e può nel tempo rinnovarsi senza fastidi e problemi di sorta. Attenzione però: se è vero che i fitoestratti la fanno da padroni è anche vero che pure in questo caso è presente qualche ingrediente sintetico. Citiamo qui per esempio l’immancabile paraffina liquida, i parabeni e le sostanze alcoliche.

La consistenza di questa crema è tanto leggera da conservare la naturale umidità della pelle ed, al contempo, da accelerare la dispersione del calore prodotto a seguito di una lunga esposizione solare. Collistar Fluido Lenitivo inoltre si assorbe velocemente, non unge, setifica la pelle, ha un effetto anti spellamento ed una profumazione piacevolissima. Il prodotto, caratterizzato tra le altre cose da un ottimo rapporto qualità – prezzo, è adatto a tutte le pelli, specialmente alle più sensibili.

In sintesi:

adatta a: pelli sensibili

vantaggi: presenza di molti ingredienti di origine vegetale, consistenza ideale, effetto anti spellamento, buon rapporto qualità-prezzo, profumazione gradevole, possibilità d’uso su tutto il corpo, lunga conservazione dell’abbronzatura, azione idratante e lenitiva

svantaggi: presenza nell’INCI di ingredienti chimici e sostanze alcoliche in grande quantità

4) Bionike Defence Sun

Bionike Defence Sun è un latte solare pensato innanzitutto per lenire e dare sollievo alla pelle rovinata dal sole, accaldata o semplicemente appena arrossata. Nella formulazione di questo prodotto non sono presenti tracce di profumi artificiali né tanto meno di conservanti. Possiamo invece segnalare l’uso di pantenolo, noto anche come provitamina B5, e di vari composti naturali utili alla causa.

Ma c’è di più. Questa crema doposole è capace anche di stimolare il corpo ad innalzare delle barriere di difesa proprio sulla cute baciata dal sole. Inoltre essa ha una blanda azione ringiovanente della pelle grazie alla presenza di elementi pensati per opporsi all’azione dei radicali liberi. A tali benefici si aggiungono ovviamente quelli che ci aspetterebbe comunemente di ricevere dall’uso corretto di un buon doposole. La crema ha quindi effetto lenitivo e rinfrescante, ammorbidisce, idrata ed in una certa misura nutre la cute.

Bionike Defence Sun è ben tollerata dalle pelli più sensibili e dai soggetti allergici. In particolare il brand si è da sempre impegnato a commercializzare prodotti nickel free. Il cosmetico in questione inoltre ha il potere di prolungare per un certo lasso di tempo l’abbronzatura, che resterà quindi ben visibile anche una volta tornati in città. Esso inoltre si oppone al processo di desquamazione della pelle che in molti casi segue alla tintarella. Il latte solare qui in esame può infine essere utilizzato su tutto il corpo e si contraddistingue per un ottimo rapporto qualità-prezzo.

In sintesi:

adatta a: pelli sensibili, soggetti allergici

vantaggi: formulazione molto naturale, capacità di prolungare la durata dell’abbronzatura, blocca il processo di desquamazione, buon rapporto qualità-prezzo

svantaggi: niente da segnalare

5) Fiori di Cipria Doposole Lenitivo

Fiori di Cipria Doposole Lenitivo è un prodotto made in Italy. Come ci si aspetterebbe da un normale latte solare di buona qualità, il cosmetico qui in esame nutre ed idrata la pelle traumatizzata dall’impatto con i raggi UV. Inoltre, dato il blando effetto antiossidante dei suoi ingredienti, permette alla cute di conservare a lungo tanto l’abbronzatura quanto l’aspetto giovanile e tonico tipico di un’epidermide ancora non matura.

La crema solare qui recensita protegge poi la pelle non soltanto dall’azione dei raggi UV, ma anche dagli effetti nefasti prodotti dal vento e dalla salsedine. L’INCI in questo caso è ricchissimo di ingredienti naturali. In maniera particolare trovano spazio nella formulazione molte vitamine (ovviamente la E la fa da padrona), ma anche estratti vegetali ed oli (uno su tutti? L’olio di mandorle!). Completano la composizione di Fiori di Cipria Doposole Lenitivo l’immancabile burro di karité ed una buona percentuale di estratto di aloe vera.

Questa pianta può cicatrizzare eventuali ferite, derivanti magari dall’aumentata secchezza della pelle. Inoltre è utile per ridurre irritazioni ed arrossamenti di ogni ordine e grado. L’aloe vera infine stimola persino la produzione di alcune sostanze capaci di mantenere tonica ed elastica la cute (collagene ed elastina su tutte). Quello qui in esame è quindi un prodotto molto efficace ma la cui consistenza è forse un po’ troppo grassa ed il cui costo non sempre è popolare. Tuttavia dobbiamo dire anche che al momento questo latte solare può essere tranquillamente considerato come uno dei migliori sul mercato.

In sintesi:

adatta a: pelli secche, scottate o tendenti allo spellamento

vantaggi: composizione molto naturale, blando effetto antiage, altissimo potere nutritivo ed idratante

svantaggi: prezzo, consistenza

6) Garnier Ambre Solaire

Garnier Ambre Solaire è forse una delle soluzioni più conosciute ed apprezzate dall’utenza. Si tratta di un latte doposole arricchito con alte percentuali di estratti vegetali, ricavati in particolar modo dall’aloe vera. La texture di questo prodotto è poco densa e risulta quindi al tatto leggera e piacevole. La consistenza non troppo pesante della crema solare in questione inoltre permette anche di non trattenere il calore sulla pelle e regala quindi a chiunque usi il prodotto una piacevole sensazione di freschezza. Il latte doposole qui recensito si assorbe velocemente, non unge e può quindi essere utilizzato in qualsiasi contesto senza aver paura di macchiare stoffe ed abiti.

Un uso regolare di questo balsamo doposole permette di ammorbidire notevolmente la pelle rendendola setosa e combattendo la generica secchezza derivante dalla lunga esposizione ai raggi solari. Il livello di idratazione raggiunto è in questo caso molto alto e, ad onor del vero, dobbiamo dire anche che l’effetto è chiaramente percettibile sulla cute anche a distanza di molte ore dall’applicazione.

In più anche in questo caso è possibile osservare un blando effetto antinvecchiamento. Garnier Ambre Solaire ha una formulazione ipoallargenica, purtroppo però sfrutta comunque ingredienti non proprio salutari quali, ad esempio, le onnipresenti paraffine oppure ancora dei derivati alcolici. Ottima è però la profumazione, da segnalare è infine anche il rapporto qualità-prezzo.

In sintesi:

adatta a: pelli normali

vantaggi: buona profumazione, prezzo popolare, formulazione ipoallergenica, lunga idratazione, effetto antinvecchiamento, texture leggera

svantaggi: presenza di ingredienti chimici

7) Hawaiian Tropic Silk Hydration Air Soft

Un altro prodotto destinato a riscuotere un successo crescente tra gli utenti è senza dubbio Hawaiian Tropic Silk Hydration Air Soft. Si tratta di una crema doposole che, come da tradizione, idrata e rinfresca la pelle dopo una lunga esposizione ai raggi UV. A dirla tutta, l’effetto è percettibile sulla cute per circa una giornata, cosa che rappresenta sicuramente un punto a favore di questa lozione.

Contribuisce comunque all’effetto la presenza di una grossa quantità di estratti vegetali, soprattutto derivanti dall’aloe vera. Dobbiamo segnalare però che la formulazione non è del tutto naturale e che anche in questo caso sono presenti elementi alcolici, conservanti e derivati dal petrolio comunemente utilizzati dalle industrie cosmetiche.

La texture del latte doposole qui in esame però è molto leggera, pensata per non ungere, per assorbirsi in tempi rapidi e per dar modo alla pelle di mantenere il giusto grado di umidità. Ottima è poi la profumazione che rimanda inconsciamente all’idea di mare, di estate e… di divertimento. Hawaiiaan Tropic Silk Hydration Air Soft gode inoltre di certificazione cruelty free e vanta un rapporto qualità – prezzo decisamente conveniente.

In sintesi:

adatta a: pelli normali

vantaggi: buona profumazione, ottimo rapporto qualità-prezzo, texture della giusta consistenza, certificazione cruelty free

svantaggi: presenza nell’INCI di ingredienti chimici

8) Bilboa Doposole Super Bronze

Bilboa Doposole Super Bronze è un latte doposole tra i più apprezzati dall’utenza. Il segreto del suo successo, molto probabilmente, risiede nella capacità di conservare l’abbronzatura a lungo, anche quando le vacanze diventano purtroppo un lontano ricordo. Il colorito acquisito dopo qualche esposizione ai raggi UV viene da questo prodotto esaltato pur apparendo del tutto naturale. Ma non abbiamo ancora finito.

La pelle, grazie ad un uso regolare del cosmetico, acquisisce una certa morbidezza e si presenta come ben idratata, sana e priva di imperfezioni quali eritemi, rossori e quant’altro. Utilizzare questo latte dopo ogni esposizione prolungata al sole significa preparare la cute ad affrontare, magari l’indomani o nel corso dei prossimi giorni, una nuova permanenza sulla spiaggia o ancora molte ore all’aria aperta.

Bilboa Doposole Super Bronze ha una texture leggera, capace di assorbirsi velocemente, pensata per non ungere e per rendere la pelle umida ed idratata al punto giusto. L’azione di questo prodotto interessa sia gli strati superficiali che quelli più profondi della cute. Anche stavolta purtroppo dobbiamo segnalare però la presenza nella formulazione di ingredienti sintetici ed artificiali. Tuttavia dobbiamo dire anche che nel complesso la crema doposole qui in esame è davvero efficace, capace di esaltare l’abbronzatura e di agevolare il naturale processo di imbrunimento della pelle esposta al sole. Ottimo è infine anche il rapporto qualità-prezzo.

In sintesi:

adatta a: pelli normali

vantaggi: conserva a lungo l’abbronzatura, texture leggera, buon rapporto qualità-prezzo

svantaggi: INCI non del tutto naturale

9) Shiseido Intensive Ricovery

Passiamo adesso ad una crema doposole di qualità decisamente superiore: Shiseido Intensive Ricovery. Si tratta di un prodotto che ad oggi possiamo serenamente inserire nell’elenco dei top di gamma. Ciò si deve all’altissimo potere nutriente dell’unguento nonché alle sue innegabili proprietà riparatrici. Ma non è tutto. La pelle trattata con questo pregiato latte solare tende ad acquisire, poco alla volta, una certa elasticità, a riequilibrare i suoi valori ed ad idratarsi.

Il segreto di tanta qualità risiede nella presenza di un ingrediente ad oggi non molto conosciuto dai più, ma di indubbia efficacia cosmetica: l’estratto di scutellaria. Questa pianta ha, tra le tante proprietà riconosciute e certificate, delle qualità antinfiammatorie e lenitive. Inoltre riesce anche a ridurre sensibilmente quella fastidiosa sensazione di prurito generata sulle pelli più sensibili da alcuni prodotti solari di qualità non eccelsa.

Relativamente alla texture di questo latte dobbiamo segnalare la leggerezza e la facilità di assorbimento. Sebbene siano presenti piccolissime percentuali di ingredienti chimici e paraffine, Shiseido Intensive Ricovery è un prodotto consigliatissimo, soprattutto a chi ha a che fare quotidianamente con i disagi derivanti da un’estrema delicatezza cutanea. Certo, non è esattamente un cosmetico economico, ma gli effetti sono ottimi anche dal punto di vista dell’azione antiossidante. Ah, una chicca: questa crema doposole ben si presta ad essere utilizzata sotto al make-up.

In sintesi:

adatta a: pelli sensibili

vantaggi: texture leggera, utilizzabile anche sotto il trucco, proprietà antiossidanti, riparatrici, antiage, lenitive ed idratanti

svantaggi: presenza di ingredienti chimici, prezzo

10) Nature’s Emulsione Doposole Bio

Ed eccoci arrivati all’ultimo, ma non per questo meno efficace, prodotto della nostra breve lista: Nature’s Emulsione Doposole Bio. Si tratta di una delle pochissime creme doposole in grado di vantare una certificazione biologica. Questo significa che tutta la sua formulazione prevede solo e soltanto l’impiego di ingredienti naturali, ricavati dallo sfruttamento di vegetali coltivati secondo i dettami di un’agricoltura sostenibile. Tale opzione è sicuramente ideale tanto da un punto di vista ecologico quanto da un punto di vista salutistico.

L’utilizzo di ingredienti naturali non fa di Nature’s Emulsione Doposole Bio un prodotto meno efficace rispetto ad altri. Anche questo latte solare infatti è perfettamente in grado di garantire una piacevole sensazione di freschezza e morbidezza cutanea, di idratare la pelle e di migliorare nel tempo la qualità e l’intensità dell’abbronzatura. Anche in questo caso poi sono ben evidenti le proprietà antiossidanti, rigeneranti e setificanti del prodotto.

Una chicca? La formulazione contiene dell’acido ialuronico, sostanza capace di penetrare la pelle idratandola e levigandola, conferendole insomma un aspetto più giovane e sano. Unici due nei da segnalare: il costo non proprio abbordabile e la tendenza ad ungere un po’. Per il resto si tratta di un vero e proprio top di gamma.

In sintesi:

adatta a: tutti i tipi di pelle

vantaggi: ricetta interamente biologica, azione ringiovanente, setificante ed idratante

svantaggi: prezzo, tendenza ad ungere

Lascia un commento