Home » Makeup » Fondotinta: l’INCI dei cosmetici top nel 2021

Fondotinta: l’INCI dei cosmetici top nel 2021

Se ami truccarti sai già quanto possa essere difficile scovare tra tanti il fondotinta adatto a te ed alle tue esigenze. Questo cosmetico deve infatti garantirti la sua permanenza sul viso per l’intera giornata e quindi rispondere a determinate caratteristiche qualitative. Inoltre, cosa che non tutte sanno, deve anche essere in grado di proteggere e nutrire la cute. Insomma: in qualche modo il suo compito somiglia a quello di una BB Cream.

Se ci pensi non è poi così strano: alla fin fine il fondotinta resta a diretto contatto con la pelle tutto il giorno e, almeno in molti casi, ciò accade tutti i giorni. Il minimo che si possa pretendere da questo prodotto è quindi che non irriti e non danneggi la pelle, il massimo, che addirittura le faccia bene proteggendola dall’azione degli agenti climatici e dal resto dei trucchi che tieni nella trousse, trucchi spesso caratterizzati da una formulazione troppo aggressiva.

Rispetto ad una BB cream o ad una comune crema idratante però il fondotinta ha una marcia in più: la capacità coprente. In poche parole, durante una sessione di make-up, potrai utilizzarlo per nascondere piccole e grandi imperfezioni della pelle per poi sentirti più sicura del tuo aspetto fisico, più bella. In commercio esistono oggigiorno fondotinta adatti alle pelli secche, grasse o miste, chiare o scure, a coprenza totale o parziale, ad INCI biologico o meno. Nelle prossime righe cercheremo di imparare a conoscere meglio il nostro caro fondotinta ed inoltre ti forniremo qualche utile consiglio per gli acquisti. Pronta? Iniziamo!

Consigli per il make-up: l’uso perfetto del fondotinta

Una piccola premessa: scegliere il fondotinta perfetto non basta certo per garantirsi un buon make-up. Purtroppo, per ottenere risultati ottimali, è necessario conoscere anche qualche piccolo trucco del mestiere. Niente paura: siamo qui per svelarti dei segreti da visagista che, sicuramente, ti farà piacere apprendere. Iniziamo allora dall’ovvio. Hai necessità di utilizzare il fondotinta tutti i giorni? Benissimo, non sei la sola. Sappi però che in questo caso faresti bene a scegliere un prodotto meno coprente. Optare per una soluzione diversa significherebbe infatti stressare o danneggiare la pelle. Non è proprio il caso di rischiare, vero?

Adesso un grande classico: sei in piena sessione shopping e due marche di fondotinta hanno attirato la tua attenzione. Non riesci però a decidere quale comprare per via delle tante tonalità tra cui è possibile scegliere. Insomma: quale di queste è la più adatta a te? Beh, nel dubbio ti conviene optare sempre per quella più chiara. Nella peggiore delle ipotesi correggerai il tiro aggiungendo al make-up un velo di cipria. Un colore troppo scuro invece non può essere corretto in nessuna maniera.

Ed a proposito di colori: dovresti individuarne due che si sposino con la tua carnagione. Il primo di questi andrà bene per l’inverno e per il tuo colorito naturale, l’altro per l’estate e la tintarella. Se la tua è una pelle grassa poi farai meglio a scegliere un fondotinta compatto, ossia in polvere. Se nemmeno questo espediente dovesse bastare a toglierti dal viso quell’effetto lucido che tanto detesti, usa il fondotinta in combo con la cipria.

Al contrario una pelle molto secca necessita di uno strato di crema idratante che funga da base per il fondotinta. Questo trucchetto servirà anche a garantire una certa uniformità del make-up e della coprenza. A fare da base per il fondotinta, in condizioni normali, potrebbe anche essere poi una buona crema solare caratterizzata da una texture particolarmente leggera, soprattutto in estate.

Ed eccoci al cospetto di un piccolo problema in cui tutte prima o poi incappiamo: il fondotinta che si stacca. Se ciò accade stendi il prodotto sulle zone secche del volto utilizzando le dita piuttosto che il pennello. Infine impara a rimuovere sempre il fondotinta dal viso quando, a giornata ormai archiviata, ti prepari per andare a letto: diversamente la pelle non riuscirebbe a respirare, non potresti pulirla in profondità e finiresti per danneggiarla. Perché farsi del male? Detto ciò, ecco i nostri utili consigli per gli acquisti: siamo sicuri che tra i tanti prodotti proposti in calce troverai  quello che faccia al caso tuo!

1) Gaya Fondotinta Minerale Vegan

Gaya Fondotinta Minerale Vegan è un prodotto made in Italy. Si tratta di un cosmetico pensato per pelli grasse e miste, delicate oppure ancora affette da allergie da contatto. Esso è arricchito da filtri UV naturali. Il cosmetico, attualmente reperibile in una decina di tonalità diverse, è del tutto naturale ed il suo INCI non contiene perciò sostanze sintetiche, parabeni, profumazioni artificiali e conservanti di sorta.

Nella formulazione sono invece inclusi ossido di zinco, magnesio, particelle di mica e ferro, titanio e varie polveri naturali a cui si uniscono poi dei coloranti anch’essi di origine biologica. Attenzione però a non avvicinare troppo il prodotto alla bocca e comunque a non ingerirlo accidentalmente: il titanio potrebbe in quel caso diventare tossico.

Gaya Fondotinta Minerale Vegan è un cosmetico molto versatile: è possibile utilizzarlo sia come correttore che come cipria, sia come fondotinta che come un blando filtrante solare. L’applicazione prevede l’uso di un kabuki, ossia un pennello da make-up. Il nostro fondotinta poi non ostruisce i pori. Ciò significa che il prodotto, per quanto utilizzato quotidianamente e per molte ore consecutive, lascia la pelle libera di respirare.

Il cosmetico insomma non causerà la formazione di impurità sulla cute, anzi, sarà persino in grado di ridurre eventuali infiammazioni e di curare delle piccole imperfezioni dermatologiche (acne, pelle lucida, iperproduzione di sebo). Dopo averlo utilizzato, il viso assumerà un colorito omogeneo e naturale per circa 6/8 ore. Ottima è infine la resistenza del prodotto al caldo. Un difetto? Beh, il prezzo un pelino alto…

In sintesi:

adatto a: pelli miste, grasse, delicate ed affette da allergie da contatto

vantaggi: INCI interamente naturale e biologico, prodotto versatile e multifunzione, lunga tenuta, curativo per piccole infiammazioni cutanee, ottima resistenza alle alte temperature, arricchito con filtri solari, possibilità di scelta tra svariate colorazioni

svantaggi: prezzo, presenza di titanio nella formulazione (minerale che diventa tossico se ingerito)

2) Lavera Vegan Compact Foundation

Manteniamoci ancora per un po’ sul filone dei fondotinta in polvere a formula biologica e vegana e facciamolo parlando di Lavera Vegan Compact Foundation. L’INCI si compone in questo caso di un sapiente mix di coloranti minerali e di sostanze vegetali. I primi hanno la funzione di coprire e colorare il viso e le sue imperfezioni, gli altri di nutrire la pelle.

Non è un caso che all’interno della ricetta siano inclusi ingredienti quali l’olio di jojoba e gli estratti di malva, di semi di girasole e di rosa centifolia, nonché la vitamina E. Tutti questi elementi infatti hanno proprietà antiossidanti ben riconosciute in ambito medico e cosmetico. L’aggiunta di burro di karité serve poi ad idratare a fondo la pelle. Inoltre questa sostanza vanta capacità emollienti ed antiossidanti. Insomma: il nostro fondotinta protegge e nutre la pelle più di una crema da supermercato!

Nell’INCI è però contenuto del diossido di titanio. Ora: il titanio, se ingerito, può diventare tossico ed è per questo che si suggerisce di fare molta attenzione quando si stende sul viso il prodotto. La presenza di tale minerale serve però a rendere un cosmetico schermante dai raggi UV. Tuttavia, almeno in questo caso, dobbiamo dire che la protezione garantita dal fondotinta è insufficiente. Un altro difetto del cosmetico sta nella tenuta e nella coprenza garantite che possiamo valutare come decisamente inferiori rispetto a quelle vantate da altri competitors. Lavera Vegan Compact Foundation poi non è un prodotto waterproof. Ottimo è però il suo rapporto qualità-prezzo.

In sintesi:

adatto a: tutti i tipi di pelle

vantaggi: INCI di buona qualità, formula vegana e biologica, effetto antiossidante, fondotinta nutriente ed idratante, ottimo rapporto qualità-prezzo

svantaggi: durata e coprenza limitate, formulazione non resistente all’acqua, protezione solare insufficiente, presenza nell’INCI di ossido di titanio

3) Revlon Colorstay Oily Skin

Revlon Colorstay Oily Skin, a differenza dei prodotti sin qui trattati, appartiene alla categoria dei fondotinta liquidi. Il suo potere coprente rientra nella media e la formulazione può soddisfare le esigenze delle pelli normali o grasse e miste, condizioni cutanee per cui esistono due diverse ricette specifiche. Noi ci occuperemo in questa sede della variante adatta alle pelli grasse e miste.

Il cosmetico è contenuto in un flaconcino con dispenser, ideale per dosare al meglio il prodotto e per evitare inutili (e dispendiosi) sprechi. Una volta steso sul viso, questo fondotinta garantisce l’effetto opacizzante per non più di 6 ore. Trascorso questo lasso di tempo, sarà necessario eseguire qualche ritocchino. Tuttavia, stendendo un velo di cipria sul fondotinta, sarà possibile prolungare leggermente la tenuta dello stesso. Il finish è in ogni caso davvero soddisfacente: la resa è molto leggera e naturale, la cute risulta opacizzata ad arte, il colorito omogeneo e gradevole.

La texture di Revlon Colorstay Oily Skin è davvero molto leggera e, trattandosi di un prodotto specifico per pelli grasse, priva di oli e burri. Il cosmetico offre una copertura modulabile ed all’occorrenza stratificabile. Sono poi inclusi nella ricetta dei filtri solari (SPF 15). Ottimo è inoltre il rapporto qualità-prezzo vantato da questo articolo. Un difetto del prodotto? La scarsa aderenza. Rimuovere dal viso il nostro fondotinta è un po’ troppo semplice. Ottimo quando ci si strucca dopo una lunga giornata, un po’ meno quando si ha l’abitudine di toccare spesso la faccia o si vive una quotidianità particolarmente movimentata.

In sintesi:

adatto a: pelli grasse e miste

vantaggi: presenza nella formulazione di blandi filtri solari, flaconcino provvisto di dosatore antispreco, finish eccellente e resa molto naturale, ottimo rapporto qualità-prezzo, copertura modulabile e stratificabile

svantaggi: scarsa aderenza

4) Clinique Anti Blemish Solutions

Clinique Anti Blemish Solutions è quello che si definisce un top di gamma. La coprenza garantita è in questo caso modulabile e quindi adattabile a diverse circostanze. Il prodotto vanta poi una formulazione particolarmente traspirante, cosa che impedisce ai pori di ostruirsi formando brufoli, acne e punti neri. C’è da dire del resto che la ricetta è specifica per le pelli miste o addirittura grasse e tiene quindi conto dei problemi legati alla facile comparsa di eventuali impurità cutanee.

Ed a proposito di ricetta: il cosmetico contiene molti elementi utili a lenire il fastidio procurato da piccole e grandi esfoliazioni oltre che ad idratare la pelle. A compiere la magia è l’estratto di laminaria saccarina, ossia un’alga che agisce formando sulla cute una pellicola protettiva. C’è poi la laminarina, ossia un polisaccaride che decongestiona i tessuti e purifica le pelli acneiche. Si aggiungono quindi alla ricetta i composti fenolici, sostanze dalle conclamate proprietà antiossidanti e lenitive. Essi sono inoltre capaci di intrappolare le polveri sottili presenti nell’aria depositatesi sul viso in modo da fungere da ulteriore schermo protettivo per le pelli sensibili.

L’aggiunta di caffeina infine serve sì ad ostacolare l’azione dei radicali liberi, ma anche a migliorare il microcircolo restituendo alla cute un aspetto giovanile e luminoso. Clinique Anti Blemish Solutions ha una consistenza meravigliosa: facile da stendere e talmente leggera da non essere quasi percepita. Molto ampia è poi la gamma di colori disponibili, peccato per il prezzo e per l’assenza di filtri solari.

In sintesi:

adatto a: pelli miste, grasse, acneiche

vantaggi: prodotto multifunzione, texture leggera e facile da stendere, ampia scelta di colori, blanda azione anti-age, copertura modulabile e stratificabile

svantaggi: prezzo, formulazione priva di filtri solari

5) MaxFactor Facefinity All Day

MaxFactor Facefinity All Day è un prodotto utilizzabile da chiunque vista la sua compatibilità con i diversi tipi di pelle umana. Si tratta di un fondotinta liquido capace di garantire una lunga durata. La sua formulazione infatti è pensata per resistere sulla cute anche per un’intera giornata lavorativa e senza necessità di ricorrere ad eventuali ritocchini.

La coprenza però lascia un po’ a desiderare. Certo, sacrificare qualcosa in questi termini significa anche utilizzare una formula molto delicata sulla pelle garantendole maggiori possibilità di traspirazione. C’è da dire poi che il colore tende a rimanere abbastanza opaco anche con il caldo e l’arrivo della bella stagione. Le tonalità di prodotto ad oggi disponibili in commercio sono poi tendenzialmente molto chiare e forse anche a questo si deve la scarsa coprenza del cosmetico.

MaxFactor Facefinity All Day vanta inoltre la presenza di un blando filtro solare SPF 2o che, ovviamente, non rende il nostro fondotinta adatto a prendere il sole in spiaggia, ma che protegge la pelle da una giornata trascorsa in città sotto il sole cocente. Quello qui in esame è tra l’altro un prodotto caratterizzato da un buon rapporto qualità-prezzo.

Nell’insieme abbiamo a che fare perciò con un cosmetico economico, lanciato sul mercato da una ditta leader nel settore da cui forse ci si potrebbe aspettare qualcosina in più, ma che nella sua categoria non teme rivali. Insomma: soprattutto in presenza di una pelle chiara, da truccare quotidianamente e contraddistinta da poche imperfezioni, quello in esame diventa un acquisto consigliato!

In sintesi:

adatto a: a tutti e soprattutto alle pelli chiare e contraddistinte da poche imperfezioni

vantaggi: ottimo rapporto qualità-prezzo, lunga tenuta, presenza nella formulazione di filtro solare SPF 20, formulazione leggera e traspirante

svantaggi: scarsa coprenza

6) Nyx Can’t Stop Won’t Stop Powder

Nyx Can’t Stop Won’t Stop Powder è sicuramente un articolo altamente performante. Si tratta di un fondotinta del tipo compatto, disponibile in una vastissima gamma di colorazioni (sono addirittura 20 le tonalità immesse sul mercato!). Questo particolare può sorprendere positivamente o negativamente le utenti. Alcune entrano infatti un po’ in confusione e non sanno, davanti a tante opzioni, cosa sia meglio scegliere, altre sono invece contente di poter trovare finalmente qualcosa che si abbini al loro particolarissimo colorito.

L’INCI è in questo caso davvero di ottimo livello. Nella formulazione sono inclusi elementi come l’amido di mais ed il talco, ingredienti utili ad assorbire sudore ed eventuali eccessi di sebo. C’è poi una buona percentuale di vitamina E, sostanza che i più ferrati in materia cosmetica riconoscono come un valido antiossidante. Buono è poi il potere coprente del prodotto che, in ogni caso, non appesantisce il viso e non si trasforma mai in piccoli blocchi a sé stanti che si sgretolano sul volto.

Certo, se la coprenza fosse stata un pelino più elevata le pelli con molti difetti avrebbero trovato in Nyx Can’t Stop Won’t Stop Powder un più valido alleato. C’è da dire però che se si ha intenzione di utilizzare il prodotto nella quotidianità e se non si hanno grossi problemi, la sua texture leggera e traspirante è quello che ci vuole. Il rapporto qualità-prezzo è in questo caso poi davvero positivo. L’articolo ben si adatta infine alle esigenze delle pelli medie, miste e grasse e non all’utenza in generale.

In sintesi:

adatto a: pelli medie, miste e grasse

vantaggi: INCI di buona qualità, vasta gamma di colorazioni, blando effetto anti-età, texture leggera e traspirante, ottimo rapporto qualità-prezzo

svantaggi: coprenza media e quindi ideale soltanto per pelli che non presentino troppi difetti e per un uso pressoché quotidiano

completo

Lascia un commento