Home » Capelli » Integratori per capelli: i migliori ed i più efficaci

Integratori per capelli: i migliori ed i più efficaci

Integratori per capelli: alcuni pensano che siano portentosi, altri li considerano del tutto inutili e qualcuno, confuso da voci tanto contrastanti, decide di provarli per “tentare la sorte”. Ma dove sta la verità? Beh, per rispondere dobbiamo esaminare la faccenda da un punto di vista scientifico, lasciando da parte tutto quello che sta a contorno, esperienze fai da te e preconcetti inclusi. Questo significa che nel corso delle prossime righe ti sveleremo se e quando gli integratori per capelli hanno un’effettiva validità, quali sono gli ingredienti che un buon prodotto annovera nel suo INCI e, perché no, il nome di alcuni dei migliori articoli attualmente reperibili in commercio.

Guida alla scelta degli integratori per capelli: cosa bisogna sapere?

A fare i conti con capelli via via più fragili e sfibrati o con la caduta apparentemente ingiustificata di grosse quantità di peli non sei solo tu: si tratta infatti di un problema diffuso, molto più di quanto immagini. All’insorgere del fenomeno concorrono varie cause scatenanti: da una parte potrebbe intervenire la genetica dall’altra lo stress, da una parte il ricorso assiduo a trattamenti chimici poco raccomandabili dall’altra l’uso di farmaci o l’esposizione costante a determinati agenti atmosferici.

In ogni caso, dati statistici alla mano, circa il 50% della popolazione maschile prima o poi si ritrova alle prese con fenomeni più o meno evidenti di alopecia. Il problema riguarda però anche le donne che finiscono per “contare le vittime” su spazzole e cuscino in percentuali più basse, ma comunque considerevoli (circa il 30%).

Per quanto riguarda i maschietti dobbiamo dire che spesso il problema risiede nella genetica. In quel caso ad intervenire è il DHT, un metabolita legato alla presenza del testosterone. Quando i capelli cadono per effetto del suddetto metabolita, si ha a che fare con l’alopecia androgenetica su cui si può intervenire in maniera limitata. In poche parole l’integratore specifico da assumere in questi casi non sarà in grado di arrestare del tutto la caduta. Il farmaco agirà però nutrendo e rinforzando i capelli ancora vitali e dando loro la possibilità di continuare a crescere con un certo vigore.

Quanti capelli si perdono? Quando preoccuparsi?

Chiariamo subito un concetto: tutti noi perdiamo i capelli. Uomini, donne, giovani e meno giovani prima o poi trovano parte della loro chioma sparsa sul cuscino, nella doccia dopo aver fatto lo shampoo o sui vestiti. E ti dirò di più: non si tratta di fenomeni sporadici, ma di qualcosa che accade quotidianamente. Del resto è ormai risaputo che anche i capelli hanno un ciclo di vita in cui periodi di crescita ed allungamento (fase anagen) si alternano a momenti di quiete e stasi (fase catagen). Quando poi il pelo invecchia, l’organismo tende a rimpiazzarlo con un nuovo esemplare lasciando cadere quello originario (fase telogen).

Come è ovvio che sia, ciascun capello obbedirà a ritmi propri. Insomma: per fortuna raggiungerà la fase telogen indipendentemente dal resto della chioma. Ciò serve, non è difficile immaginarlo, a far sì che i capelli non cadano simultaneamente. Per renderti meglio conto sappi che normalmente, seguendo i ritmi imposti da Madre Natura, ciascun individuo perde tra i 50 ed i 100 capelli al giorno e che tale range tende a subire una leggera impennata durante i cambi di stagione.

Il passaggio da un contesto climatico ad un altro, dall’estate all’autunno e dalla primavera all’estate soprattutto, andrebbe accompagnato perciò dall’uso di integratori specifici. Quello che avviene in questi momenti dell’anno è comunque del tutto fisiologico. Il problema nasce quando il numero di capelli perso in un giorno supera abbondantemente le 50/100 unità, a prescindere dalla stagione.

Gli integratori per capelli devono contenere 7 elementi essenziali

Se a preoccuparti è una alopecia vera e propria, quasi sicuramente ricorrerai all’uso degli integratori per capelli. Benissimo: del resto la salute della chioma ha sempre a che fare con l’assunzione di micro nutrienti specifici che, purtroppo, spesso sono del tutto assenti dalle nostre tavole. Ma quali sono le sostanze che garantiscono salute e vitalità alla chioma? Beh, in maniera molto generica possiamo dirti che rivestono una loro importanza nella questione le vitamine ed i minerali (ferro, rame, zinco e magnesio su tutti).

Ora: meglio sarebbe assumere questi nutrienti mangiando sano, seguendo insomma una dieta equilibrata e variegata. Tuttavia, se i tuoi ritmi e le tue abitudini quotidiane non ti consentono di andare troppo per il sottile quando consumi un pasto, puoi ricorrere agli integratori per capelli. In più, se il fenomeno dell’alopecia si sta manifestando con una certa violenza, puoi valutare insieme al tuo medico l’opzione terapia d’urto, ossia l’uso di fiale anticaduta. Dopo questa necessaria premessa, cerchiamo di capire un po’ meglio quali siano gli elementi nutritivi per il capello e quale sia la loro funzione specifica.

I complessi vitaminici: la vitamina A

La vitamina A è una sostanza liposolubile. In qualche modo imparentata con i retinoidi, essa riveste un’importanza innegabile quando si parla di pelle. La sua presenza permette alle cellule del corpo di crescere e differenziarsi. Anche i capelli ovviamente si compongono in una certa misura di cellule, cellule che vanno quindi curate ed aiutate nel loro processo di crescita e sviluppo. Perché tutto fili liscio, e parliamo sia di capelli che di equilibri corporei in generale, sarebbe bene assumere dai 700 ai 900 mcg al giorno di vitamina A. In ogni caso non bisognerebbe mai superare i 3000 mcg quotidiani.

La nostra sostanza si trova naturalmente disciolta in molti alimenti vegetali, ma non solo. Se vuoi assumerne un congruo quantitativo assicurati di inserire nella tua dieta le patate dolci ed i peperoni rossi, le carote ed il mango, i fagioli dall’occhio ed il melone, le albicocche e gli spinaci, i broccoli e la zucca passando ancora per il succo di pomodoro, il fegato e le aringhe.

Ti consigliamo ciò innanzitutto perché curare la tua alimentazione è un must, qualcosa che ti farà bene non soltanto dal punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista della salute. In secondo luogo perché non è semplicissimo trovare degli integratori per capelli che contengano anche la vitamina A. Una volta reperito un simile prodotto però avrai la certezza di poter idratare la chioma rendendola sana e lucente, proprio come piace a te.

La vitamina B7 o biotina

La vitamina B7, detta anche biotina, fa parte del gruppo delle vitamine B ed è tra le più facili da reperire nelle formulazioni degli integratori per capelli. Ciò perché la carenza di tale sostanza, è qualcosa di assodato ormai, determina un progressivo diradamento della chioma. In questo caso il quantitativo giornaliero di vitamina B7 da assumere oscilla per gli adulti tra i 30 ed i 100 mcg. Tali dosaggi, una volta che il medico ti avrà dato l’ok per assumere degli integratori, potrebbero subire un’impennata raggiungendo valori pari a 2500/5000 mcg quotidiani.

La funzione di questa vitamina è quella di veicolare ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti nonché al cuoio capelluto. Indirettamente quindi contribuisce a stimolare la crescita dei tuoi capelli. Se vuoi provare ad assumere un più alto quantitativo di biotina semplicemente curando l’alimentazione, sappi che questo elemento si trova soprattutto nelle uova e nel lievito di birra, nelle noci e nei latticini, nel salmone e nel cavolfiore oppure ancora nei semi. In più, ingerendo regolarmente il fegato e l’avocado, prenderai due piccioni con una fava: integrerai infatti vitamina A (lo sai già) e vitamina B7.

La vitamina B12

La vitamina B12 è una sostanza di indubbia importanza; ti basti considerare che è implicata nel corretto funzionamento del metabolismo, nel processo di produzione energetica e persino nel buon andamento delle funzioni nervose e cerebrali. Tra le altre cose perciò, l’assenza o la carenza di vitamina B12, può tradursi in una precoce perdita di colore dei capelli nonché nella loro caduta.

In un giorno si dovrebbero normalmente assumere 2,4 mcg di vitamina B12. Ora: bisogna dire che per quanto utile, questa molecola viene di norma mal assorbita dall’organismo. Proprio per tale motivo, gli integratori per capelli ne contengono quantità decisamente superiori a quella appena indicata. L’eccesso, chiaramente, verrà prontamente smaltito dal corpo.

Altro punto da chiarire: se hai scelto di seguire un regime dietetico vegano o vegetariano, dovrai ricorrere agli integratori non soltanto per via dei capelli, ma anche per la tua salute in generale. Del resto questa sostanza è presente soltanto nella carne, nelle uova e nei latticini, alimenti a cui hai scelto di rinunciare.

La vitamina C

La vitamina C, utilissima su più fronti, inibisce l’azione dei radicali liberi. In più, grazie ad essa, l’organismo può sintetizzare il collagene, sostanza molto presente nella pelle e nei capelli. Ma non è ancora tutto. Grazie alla vitamina C ti sarà più facile assorbire il ferro, altro elemento fondamentale per gli equilibri corporei e per la salute dei capelli.

Carenze di vitamina C si traducono perciò, tra le altre cose, in un blocco del processo di crescita e rinnovo della capigliatura, nonché in un invecchiamento precoce della chioma. In un giorno bisognerebbe assumere dai 75 mg/die (donne) ai 90 mg/die di vitamina C (uomini). Anche in questo caso gli integratori per capelli tendono ad includere nella loro formulazione quantitativi decisamente superiori di tale sostanza.

Tuttavia è bene che tu faccia attenzione: ingerire più di 2000 mg di vitamina C in un giorno potrebbe procurarti dei disturbi gastrointestinali. Gli integratori a base di vitamina C sono particolarmente utili per i soggetti che perdono i capelli a seguito di una debolezza intrinseca della parte o per motivi legati allo stress. Essa è naturalmente presente negli agrumi ed in alcuni frutti in generale, in molte verdure ed in parecchi ortaggi.

La vitamina D

La vitamina D serve a far crescere bene i capelli ed anche a stimolare il corpo nella produzione di nuovi follicoli piliferi. Essa si produce naturalmente esponendo la pelle, con responsabilità sia chiaro, alla luce del sole. In alternativa è possibile assumerla inserendo nella dieta pesce e crostacei, ma anche uova e funghi. Normalmente un adulto avrebbe bisogno di circa 400 UI quotidiani. Questa sostanza, utilissima per contrastare la perdita dei capelli, è presente con facilità negli integratori.

La vitamina E

La vitamina E ricorda da vicino la vitamina C. Assumerla con regolarità per qualche mese può dar modo all’organismo di incrementare la naturale produzione di capelli. Si parla, nello specifico, anche di un buon 34,5% in più! Essa è naturalmente presente nei semi di girasole, ma anche nell’avocado, nelle mandorle e negli spinaci.

I minerali: il ferro

Il ferro è utile a produrre buoni quantitativi di emoglobina. Quest’ultima ha il compito di distribuire ossigeno alle cellule, cellule come quelle che compongono il follicolo pilifero. Una carenza di ferro quindi è spesso causa della caduta dei capelli. Un adulto dovrebbe assumerne circa 8 mg al giorno, quantitativo a cui dovrebbero stare attente soprattutto le donne, per natura più predisposte ad anemia. Questo elemento si trova nei legumi e nelle carni rosse, ma anche nel tacchino e negli spinaci, nei crostacei e nelle frattaglie in generale, nella quinoa e nei semi di zucca, nei broccoli, nel tofu e, udite udite, nel cioccolato fondente.

Ed infine lo zinco

Lo zinco infine torna utile nel processo di sintesi proteica ed in quello di divisione cellulare. Esso può aiutare il corpo a far crescere i capelli o a ripararne i tessuti eventualmente danneggiati. In più ha un suo ruolo nel mantenere in salute le ghiandole sebacee che circondano il bulbo pilifero. Spesso la caduta di capelli si deve ad una carenza di zinco. Tale minerale è naturalmente contenuto nei legumi e nella carne, nelle uova e nei latticini, nei crostacei e nei semi, nelle noci e nei cereali nonché nel cioccolato fondente.

1) Plastimea (Nutrimea) Biotina

Plastimea (Nutrimea) Biotina è un prodotto francese commercializzato, per l’appunto, da Plastimea e distribuito in Italia per conto di Nutrimea. Esso è pensato innanzitutto per la cura dei capelli sfibrati e stressati. Nell’INCI dell’articolo sono contenuti lo zinco ed il selenio (quest’ultimo è un potente antiossidante), ma anche la biotina, la vitamina B8 e la vitamina H. Completano la ricetta poi i semi di zucca. Nella formula non sono contemplati invece allergeni di sorta. Possiamo dire quindi che l’INCI del farmaco è del tutto naturale e controllato.

L’assunzione costante di questo integratore non soltanto migliorerà la struttura del capello, ma contribuirà a rendere la chioma più lucida e brillante. Ma non è ancora tutto. Essa apparirà rinforzata al punto da resistere meglio a tutti quegli stress meccanici prodotti quotidianamente dallo styling e dalla detersione, per esempio, dall’uso regolare di uno shampoo troppo aggressivo, di phon, piastre, spazzole e così via. Tra l’altro, grazie alle nostre compresse, i capelli inizieranno a ricrescere con un ritmo più veloce rispetto allo standard.

A beneficiare della regolare assunzione del prodotto saranno poi anche le unghia, che diventeranno via via più resistenti alle sollecitazioni, e la pelle, che ci guadagnerà in termini di tono ed elasticità nonché liberandosi finalmente dalle impurità e dalla dermatite. Plastimea (Nutrimea) Biotina si contraddistingue per un ottimo rapporto quantità-qualità-prezzo, soprattutto se si considera che con l’acquisto di un unico flacone è possibile proseguire la cura per 4 mesi consecutivi. Il trattamento andrebbe eseguito due volte l’anno. Difetti da segnalare? Praticamente nessuno!

In sintesi:

adatto a: capelli stressati e sfibrati

vantaggi: INCI del tutto naturale, assenza di allergeni nella formulazione, ottimo rapporto quantità-qualità-prezzo, efficacia garantita su capelli, unghia e pelle

svantaggi: niente da segnalare

2) Vitamaze Amazing Life Biotin

Il secondo prodotto che vogliamo sottoporre alla tua attenzione è Vitamaze Amazing Life Biotin. Il principio attivo per eccellenza è in questo caso la biotina, a cui si aggiungono il selenio e lo zinco. Come abbiamo visto già, questa combo è perfetta per rinforzare capelli, unghia e pelle. La formulazione è molto naturale e comunque priva di aggiunte direttamente derivanti dal mondo animale. Quello qui in esame insomma è un prodotto adatto anche a vegetariani e vegani.

Le sostanze che compongono il nostro integratore alimentare sono facili da assorbire per l’organismo che, tramite il flusso sanguigno, porta i nutrimenti anche al bulbo pilifero. Dobbiamo però ammettere per correttezza che, per quanto sicuramente qualitativo, questo integratore per capelli non è il meglio del meglio. Dalla sua formulazione sono stati esclusi infatti alcuni elementi che, come ormai saprai bene, rivestono un’importanza fondamentale nella salvaguardia del capello. Ci riferiamo in particolar modo alle vitamine C, D ed E.

La loro assenza dalla ricetta contribuisce di contro a far scendere vertiginosamente il prezzo del prodotto che infatti è uno dei più economici tra quelli presenti sul mercato. Diciamo ciò perché, anche se il costo della boccetta in sé e per sé è obiettivamente un po’ più alto rispetto a quello dei competitors, il flacone contiene la bellezza di 365 pillole. Insomma: con una piccola spesa ti sarà possibile provvedere al tuo fabbisogno annuale di integratori. Vitamaze Amazing Life Biotin è perfetto perciò per chi vuole semplicemente rinforzare i capelli, ma senza spendere cifre da capogiro.

In sintesi:

adatto a: chi necessita di rinforzare i capelli

vantaggi: INCI naturale, formula vegana e vegetariana, buon rapporto quantità- qualità-prezzo, efficacia su capelli, unghia e pelle

svantaggi: assenza nell’INCI di sostanze nutritive molto importanti (vitamine C, D ed E)

3) Swisse Capelli Pelle Unghie

Passiamo adesso a Swisse Capelli Pelle Unghie. Il prodotto è indubbiamente uno dei più conosciuti nel settore. L’uso regolare di questo farmaco consente di rinforzare ed inspessire i capelli, ma anche di illuminare la chioma, di intervenire sulla fragilità ungueale e di idratare tessuti e peli. Ma andiamo con ordine.

Nella formula del prodotto sono contenute sostanze che ormai conosci come amiche della capigliatura: la biotina, la vitamina C, il ferro e lo zinco. Ad esse si aggiungono però il silicio e l’estratto di cardo mariano, elementi con cui forse hai ancora scarsa confidenza. Poco male: rimediamo subito. Il silicio torna utile alla tua causa perché agisce da antiossidante, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni che irrorano il bulbo pilifero e contribuisce alla produzione di collagene. Il cardo mariano, oltre a tenere a bada i radicali liberi, depura l’organismo e protegge la pelle dall’invecchiamento derivante dall’esposizione al sole.

Nella confezione sono contenute compresse a sufficienza per sottoporti ad un bimestre di cura. Anche in questo caso, com’è facile capire, la formulazione del prodotto è naturale, interamente biologica. Swisse Capelli Pelle Unghie ha tutto sommato un buon prezzo. Si consiglia l’uso di questo integratore per capelli soprattutto ai soggetti la cui alopecia sia da mettere in relazione a cause esterne estemporanee: il cambio di stagione, l’esposizione ad alcuni agenti climatici e così via. In più il prodotto può tornare utile se si desidera semplicemente dare un po’ di brillantezza ad una chioma ormai spenta o inspessire capelli troppo sottili e fragili.

In sintesi:

adatto a: contrastare la caduta stagionale e generalizzata, ad ispessire ed illuminare i capelli

vantaggi: INCI naturale e biologico di alta qualità, prodotto multifunzione, effetti positivi riscontrabili su capelli, unghia e pelle, buon prezzo

svantaggi: niente da segnalare

4) MiglioCres Linea Capelli

MiglioCres Linea Capelli è un integratore pensato sia per le donne che per gli uomini, un prodotto utile ad affrontare un problema di alopecia particolarmente serio. Tuttavia si adatta anche ai casi in cui la chioma appaia semplicemente sfibrata, smorta e generalmente indebolita. L’azione del farmaco è quella di contrastare la caduta dei capelli, ma anche quella di stimolare i follicoli piliferi, intervenendo positivamente sulla ricrescita e sui tempi di rinfoltimento della capigliatura. La chioma, una volta rinata, apparirà così sana e vitale, piacevole alla vista e luminosa.

Anche in questo caso la composizione dell’articolo è perlopiù naturale. Nel dettaglio possiamo dire che i principi attivi utilizzati sono stavolta la vitamina C, sotto forma di acido ascorbico, lo zinco ed il selenio, ingredienti che fanno bene anche ad unghie e pelle. Ad essi si aggiungono poi gli estratti di ortica, di germe di grano e di miglio. Il primo elemento nutre e rinforza eliminando tra l’altro dalla capigliatura eventuali eccessi di sebo e quindi forfora e desquamazione in genere.

Il germe di grano, tra le altre cose, cura i capelli spenti e sfibrati, migliora indirettamente l’afflusso sanguigno al bulbo pilifero e, anch’esso, funge da seboregolatore. Il miglio infine rinforza la chioma ed inspessisce i peli, rende la capigliatura elastica e resistente, capace di sopportare al meglio qualsiasi tipo di stress. MiglioCres Linea Capelli viene venduto in confezioni da 60 capsule, confezioni che, potrebbero rivelarsi insufficienti a coprire un ciclo di cure. Il prezzo però è decisamente vantaggioso.

In sintesi:

adatto a: uomini e donne, a contrastare un problema di alopecia abbastanza serio, a chiome deboli e sfibrate

vantaggi: prodotto multifunzione, INCI perlopiù naturale e biologico, buon prezzo, efficacia garantita su capelli, unghia e pelle

svantaggi: per concludere un ciclo terapeutico potrebbe essere necessario acquistare più di una confezione del prodotto

5) Mylan Biomineral One con Lactocapil Plus

Un altro ottimo articolo è sicuramente Mylan Biomineral One con Lactocapil Plus. Il pregio di questo prodotto è che i risultati positivi sono apprezzabili tanto sulle donne quanto sugli uomini che ne fanno uso. I maschietti infatti, sono statisticamente portati ad offrire una maggiore resistenza alle cure per l’alopecia le quali, in molti casi, finiscono purtroppo per assicurare loro soltanto esiti deludenti.

A compiere la magia è una formula base, composta da vitamine B7, D ed E, integrata con acido linoleico, taurina e lactocapil plus. Quest’ultimo è un ingrediente particolarmente interessante. Si tratta di un insieme di proteine derivanti dal latte e capaci di prolungare sensibilmente la fase anagen. Ciò significa che la caduta dei capelli viene ritardata, attenuando il fenomeno di diradamento della chioma. La taurina invece serve a stimolare il follicolo pilifero ed a migliorare la produzione di cheratina. L’acido linoleico poi si comporta da inibitore della caduta. Alla formula si aggiunge inoltre anche la metionina, elemento indispensabile per sintetizzare la cheratina, che è poi la sostanza di cui sono fatti i capelli.

A ben vedere insomma Mylan Biomineral One con Lactocapil Plus è un prodotto molto completo, un farmaco sì da banco ma non per questo di scarso valore. Certo, in qualche modo la qualità si paga. Il prezzo dell’articolo è infatti leggermente superiore rispetto a quello di molti altri competitors. C’è da dire però che in un flacone sono contenute 90 pillole, ben più delle 60 che molte aziende forniscono di default in un unico acquisto.

In sintesi:

adatto a: donne e soprattutto uomini

vantaggi: INCI biologico e di buon livello, prodotto multifunzione, flacone contenente un discreto numero di pillole

svantaggi: prezzo

6) Phyto Phytophanere

Concludiamo questa nostra personale lista di consigli per gli acquisti suggerendoti di provare Phyto Phytophanere. Anche in questo caso abbiamo a che fare con un articolo utile a mantenere in salute tanto i capelli quanto le unghia. La formulazione è stavolta ricchissima in zinco chelato, ma anche in pantotenato di calcio, vitamine ed estratti naturali (olio di germe di grano e di riso su tutti). Si tratta quindi, ancora una volta, di una ricetta molto naturale.

Nel dettaglio possiamo dire che le vitamine appartenenti al gruppo B qui contenute, insieme all’immancabile vitamina C ed alla E, agiscono da antiossidanti, stimolano la produzione della cheratina e rinforzano la chioma. In più svolgono una funzione protettiva e sollecitano l’attività del bulbo. Ossido di ferro e zinco invece lavorano nutrendo e fortificando, mentre gli amminoacidi, gli omega 3 e gli omega 6 qui presenti, tonificano e rinvigoriscono.

Ma potremmo anche stare qui per ore a disquisire dell’INCI di questo prodotto. Pensa che è talmente completo da includere nella formulazione anche lievito di birra, crusca, beta carotene, estratti di carote e rosmarino, tutti elementi che per un verso o per un altro, migliorano la salute della tua chioma.

Quello proposto è poi un prodotto che vanta un ottimo rapporto qualità-prezzo e che può essere utilizzato a prescindere dalla causa scatenante della tua alopecia (ciò in virtù della ricchezza dell’INCI). Phyto Phytophanere, nonostante contenga lieviti, non crea problemi alla digestione. Il flacone contiene 180 compresse, in linea di massima bastanti per sottoporsi a 3 mesi consecutivi di cura.

In sintesi:

adatto a: tutti

vantaggi: INCI perlopiù naturale e biologico, formula ricca e versatile, prodotto multifunzione, efficace su capelli ed unghia, non causa problemi digestivi, ottimo rapporto qualità-prezzo, confezione pensata per garantire 3 mesi consecutivi di cura

svantaggi: niente da segnalare

 

Lascia un commento