Home » Makeup » Rossetto lunga tenuta: i top in commercio

Rossetto lunga tenuta: i top in commercio

Rossetto lunga tenuta: ecco un cosmetico da comprare con cura ed attenzione. Non che tutti gli altri prodotti per il make-up possano essere scelti senza dar troppo peso alla cosa, ma in questo caso bisogna considerare che una parte del lipstick finirà inevitabilmente per essere ingerito. E poi c’è un grosso problema: un conto è scegliere un rossetto da “rinfrescare” ogni tot di ore ed un conto è trovare un prodotto che possa resistere e persistere sulle labbra per l’intera giornata.

E allora? Beh, allora non è il caso di disperarsi: per quanto trovare un rossetto lunga tenuta che faccia al caso proprio non sia una cosa immediata non è nemmeno niente di impossibile. Nelle prossime righe approfondiremo la questione e, per non lasciare spazio a dubbi e perplessità, stileremo anche una piccola lista di prodotti top.

Rossetto lunga tenuta: cosa sceglierebbe un professionista?

Un professionista del make-up sa bene quanto sia importante scegliere dei trucchi che esaltino la bellezza della pelle, che valorizzino un determinato outfit o che semplicemente ci aiutino ad affrontare con più grinta e sicurezza la giornata. Perché tutto fili liscio come sperato dovrà trovare il punto di equilibrio tra colori e giochi di luce, trucco e naturalezza. Il discorso, anche concentrandosi solo ed esclusivamente sul rossetto lunga tenuta, non cambia.

Il professionista di turno sceglierà innanzitutto prodotti contraddistinti da una texture il più possibile idratante: quei rossetti secchi e aridi che tutte conosciamo sono ormai storia vecchia! In secondo luogo opterà per dei colori vivi, intensi tenendo sempre bene a mente che è comunque meglio realizzare un trucco che non sia eccessivo o volgare e che in alcuni casi addirittura non si discosti troppo dal naturale. Certo, il nostro professionista di make-up dovrà barcamenarsi tra gloss e matte, tra prodotti volumizzanti o termosensibili, tinte glitterate e, ovviamente, rossetti a lunga durata o ad extra tenuta. Il risultato finale però varrà sicuramente tutte le energie investite nell’operazione!

Rossetto lunga tenuta: gli ingredienti tipo

Ma quali sono gli ingredienti tipo di un rossetto lunga tenuta? Come si fa, in questo caso almeno, a riconoscere un buon prodotto già dall’INCI? Beh, iniziamo col dire che l’affare, quando si tratta di rossetti, si complica discretamente. La formulazione di questo cosmetico è infatti parecchio complessa. In generale un rossetto altro non è che un gel ricavato dal sapiente mix di oli di varia provenienza (soprattutto di ricino), di burro di karité o di cacao, di grassi di ogni ordine e grado, di cere di origine animale, chimica, minerale o anche vegetale, di vari ingredienti emollienti ed addirittura di resine. A questi elementi si aggiungono poi dei pigmenti più o meno naturali. Anzi: a dirla tutta di naturale, in questo caso c’è davvero poco.

Molto spesso le aziende preferiscono infatti includere nella ricetta dei coloranti sintetici utilizzati anche dalle industrie alimentari. C’è di buono però che questa scelta permette di eseguire parecchi controlli sui pigmenti. Un piccolo segreto del mestiere: quando le case produttrici scelgono di utilizzare dei coloranti minerali, il rossetto avrà una brillantezza che sa di metallico, un bagliore quasi perlaceo.

Ma torniamo alla formulazione del rossetto a lunga tenuta. Nella ricetta devono sempre essere inclusi dei conservanti: non soltanto il prodotto tende ad irrancidirsi con una certa facilità, ma va utilizzato portandolo a contatto diretto con la bocca, zona in cui si registra una notevole concentrazione di germi e batteri. Molti rossetti inoltre non servono soltanto a colorare le labbra o a valorizzare il viso grazie ad un tocco di colore. Alcuni idratano, altri aumentano il volume delle labbra, altri ancora contengono dei filtri solari. Da qui la possibile presenza nella ricetta di sostanze che fungano da principio attivo.

Detto ciò, non possiamo che suggerire a chi legge di prestare sempre molta attenzione alla formulazione di un qualsiasi lipstick. Si tengano in considerazione insomma sia la marca che l’INCI. Attenzione poi ai prezzi troppo bassi o ai prodotti provenienti da tutti quei paesi esteri in cui, al momento attuale almeno, non vige alcuna legge utile a regolamentare l’uso di coloranti chimici per la produzione di articoli da make-up.

Attenzione inoltre anche ai siliconi. Questi ingredienti sono spesso presenti nella formulazione standard del rossetto lunga tenuta. La loro funzione è infatti quella di ammorbidire lo stick, di conferire brillantezza e trasparenza al colore. I siliconi però sono sostanze da laboratorio, sicuramente poco green. Esse hanno comunque un basso profilo tossicologico e non dovrebbero quindi arrecare grossi danni all’organismo.

Tuttavia in commercio esistono ormai anche dei prodotti interamente biologici, addirittura vegani. Insomma: è sempre meglio accontentare le richieste di tutta la clientela, anche di quel target commerciale all’apparenza minoritario e, fidatevi, tutto questo le aziende che producono i trucchi lo sanno benissimo!

Rossetto lunga tenuta: domande, curiosità e dubbi

Non tutte le donne hanno le idee chiare sul mondo dei trucchi ed in particolare sul rossetto lunga tenuta. Forse ciò dipende dalla cattiva abitudine di scegliere i propri articoli per il make-up a casaccio oppure basandosi su criteri selettivi un po’ troppo ingenui, per così dire. Comprare insomma sulla base del prezzo, del colore o perché è stata un’amica a suggerire una marca anziché un’altra non è esattamente una scelta saggia. Vediamo allora di fugare qualche piccolo dubbio sul conto del rossetto lunga tenuta: un ripasso o un chiarimento tornerà sicuramente utile a tutte noi.

Rossetto lunga tenuta: cos’è?

Iniziamo dalle presentazioni: il rossetto lunga tenuta è un particolare tipo di rossetto. Questo lipstick si caratterizza per la sua capacità di rimanere sulle labbra per molte, moltissime ore conservandosi inalterato dal punto di vista della resa cromatica o della forma. Insomma: utilizzare tale variante  di cosmetico permette di non correre in bagno a ripassare il rossetto ogni volta che se ne presenta l’occasione.

Tenuta media di un rossetto lunga tenuta

Abbiamo detto che un rossetto lunga tenuta rimane sulle labbra per ore ed ore. Benissimo: quantifichiamo questo monte ore. Un prodotto di qualità scadente, o pensato per idratare oltre la media, oppure ancora avente formulazione delicata in genere, resta al suo posto per un lasso di tempo compreso tra le 4 e le 6 ore. Niente di eclatante, no?

Un cosmetico di qualità media invece riesce a coprire un arco temporale compreso tra le 6 e le 8 ore: si tratta già di un bel balzo in avanti! I top di gamma infine possono rimanere ben stampati sulle labbra per almeno 8 ore e, nei casi migliori, apparire freschi e stesi alla perfezione per circa una dozzina di ore. Un abisso rispetto ad altri prodotti!

Rossetti lunga tenuta: quali sono quelli che resistono di più?

Ma ci sono dei rossetti a lunga tenuta che resistono più degli altri? Ebbene sì. Tra gli highlander possiamo citare senza dubbio alcuno i prodotti a marca Revlon. Di ottima tempra sono anche i cosmetici Max Factor, i trucchi di Stila ed i prodotti Maybelline. Provare per credere…

Salute delle labbra e rossetti lunga tenuta: i cosmetici fanno male?

Sono in molte a chiedersi se i rossetti lunga tenuta possano in qualche modo nuocere alla salute delle labbra o di chi li indossa in genere. Bene: per fortuna la risposta è negativa. Certo, è vero che nel tempo tendono a seccare la parte interessata, ma basta utilizzare un make-up idratante o far largo uso di primer e tutto si risolverà. Insomma: non c’è motivo di temere.

Il rossetto lunga tenuta tende a seccarsi?

In effetti alcuni prodotti tendono ad inaridirsi un po’ dopo qualche ora dall’applicazione. I cosmetici di buona qualità però non procurano questo genere di problema per il semplice motivo che sono ricchi di ingredienti emollienti ed idratanti e che quindi non hanno modo di “degenerare” una volta stesi sulla pelle.

Le tipologie di rossetto lunga tenuta

Le esperte di trucco e parrucco magari lo sapranno già, le meno ferrate sull’argomento probabilmente no, ma ci preme comunque sottolineare che esistono svariate tipologie di rossetto. Tanto assortimento ha lo scopo di venire incontro alle esigenze di ciascuna consumatrice prestando attenzione ora alla consistenza, ora alla durata e, perché no, alla resa del cosmetico.

Come tutte sappiamo il rossetto tipo ha formato stick. Esso può appartenere alla categoria dei prodotti coprenti o dei cosmetici semi trasparenti. Nel primo caso avremo una formulazione riccamente pigmentata ed una resa ben visibile ed intensa. Nel secondo invece i coloranti saranno percentualmente meno presenti nella ricetta del cosmetico e la resa sarà sicuramente più naturale e più attenuata.

Ora: la piacevolezza del colore è ovviamente uno degli aspetti che più ci spingono ad acquistare un rossetto anziché un altro. Nella maggior parte dei casi quindi avremo a che fare con lipstick coprenti. Detto ciò, vediamo di analizzare, una per una, tutte le tipologie di rossetto che ci sarà possibile reperire in commercio: chissà che alla fin fine qualcuna non rivaluti i semi trasparenti…

La variante tradizionale: il rossetto cremoso

Il rossetto cremoso è sicuramente il più diffuso ed apprezzato tra le utenti. Si tratta di un prodotto che ha una consistenza molto morbida, quasi vellutata. Il colore in questo caso è molto facile da stendere e le labbra, una volta trattate, si ammorbidiscono, sembrano quasi più lisce al tatto ed alla vista. Non esiste brand che non proponga alle sue clienti questa versione del prodotto. Del resto si tratta di un grande classico ancora in voga tra le signore che hanno visto un discreto numero di primavere, ma anche tra le giovani e le giovanissime. Insomma: un vero e proprio cult!

Un grande classico: il rossetto lucido o il glossy

Il rossetto lucido, per gli amici glossy, rappresenta sicuramente un altro grande classico del make-up. Questo prodotto valorizza le labbra grazie ad una certa luminosità. Il colore è vivo ed intenso, sensuale ed intrigante. Il glossy si può utilizzare con estrema facilità ed in qualche maniera crea delle piacevoli illusioni ottiche grazie alle quali le labbra truccate appaiono più carnose e dalla forma meglio definita. Capito perché molte donne non riescono a fare a meno del loro rossetto lucido?

Una formula più moderna: il rossetto liquido

Una formula un po’ più moderna è quella che compone il rossetto liquido. In genere questa variante di prodotto si caratterizza per la forte vibrazione cromatica conferita alle labbra. Il colore, particolarmente denso e saturo, è il frutto di un’alta concentrazione nella ricetta di svariati tipi di pigmenti. Sono molto presenti inoltre anche oli e cere.

Questa variante di rossetto va applicata mediante un apposito pennellino, adatto a stendere alla perfezione un cosmetico la cui consistenza sia molto fluida, quasi vellutata. L’uso del pennellino serve anche a definire meglio il contorno labbra. Un difetto del prodotto? Beh, tende a seccare un po’ la zona bocca e, proprio per tale ragione, sarebbe meglio prima di ricorrere al trucco utilizzare anche uno scrub preventivo di buona qualità.

Il più preciso: il rossetto compatto

Il rossetto compatto è quello che permette di definire al meglio il contorno labbra. La sua applicazione risulta sempre precisa ed è quasi impossibile avere a che fare con sbavature o con contorni stentati. Il segreto di tanta precisione risiede nel particolare formato di questo rossetto che, abbandonato il buon vecchio stick di cui sopra, è contenuto in un astuccio molto simile a quello degli ombretti. Per utilizzare un lipstick compatto sarà necessario avvalersi di dita e pennellino.

Un cosmetico delicato: il rossetto satinato

Il rossetto satinato ha molti punti in comune con la variante cremosa del prodotto. C’è da dire però che si tratta di uno stick decisamente più delicato, adatto a ricreare sul viso un trucco non troppo aggressivo, ma comunque molto luminoso. Questo tipo di rossetto si caratterizza per la sua tenuta e per la sua morbidezza cremosa. Sono moltissime le donne che lo apprezzano, e non c’è limite d’età per ricorrere a tale tipo di trucco. Insomma: ecco un altro grande classico.

Il nostro protagonista: il rossetto long lasting o a lunga durata

Il rossetto lunga tenuta, o long lasting, è il centro della nostra breve guida. Si tratta di un prodotto che, com’è facile immaginare, ha conquistato con estrema facilità il cuore delle donne. Questo cosmetico si caratterizza per la sua tenuta lunghissima e priva di imperfezioni. Poco importa che si resti tutto il giorno seduti al tavolo di lavoro, che si esca per un cocktail o un aperitivo o che ci si rechi ad una cerimonia: il nostro rossetto resiste all’acqua, alle intemperie, allo strofinamento ed al trascorrere delle ore. Il long lasting standard è in genere molto colorato, lascia le labbra morbide ed idratate ed è in grado di dare al trucco un aspetto molto naturale.

Per le più distratte: rossetto no-transfer

Chiunque non sappia resistere all’impulso di baciare amici e parenti lasciando l’impronta colorata delle labbra sulla loro guancia, chiunque macchi puntualmente i vestiti con il make-up e chiunque non riesca a truccarsi senza sbavature, dovrebbe ricorrere al rossetto no transfer. Si tratta di un prodotto opaco o lucido, caratterizzato da una resa cromatica forte e decisa. Questo lipstick è molto asciutto e di norma non crea riflessi, è resistente, ma pone in risalto piccoli difetti delle labbra quali screpolature o ferite superficiali. Sarebbe meglio perciò usarlo insieme a balsami e primer e rimuoverlo grazie all’aiuto di uno struccante bifasico di buon livello.

Il matte o rossetto opaco

Il matte, detto anche rossetto opaco, è un cosmetico molto glamour, apprezzatissimo dalle donne eleganti ed un po’ snob. Chiaramente, per definizione, non potrà illuminare il volto con la brillantezza del colore. Questo prodotto è più che altro pensato infatti per le signore e le ragazze che non abbiano lineamenti del viso ben definiti e che vogliano quindi disegnare e sottolineare la forma delle loro bocca pur rimanendo nel sobrio.

Il matte fa a botte però con le labbra secche o tendenzialmente screpolate, non fosse altro che per l’alta presenza di siliconi rilevabile nelle formulazioni standard. Se proprio non si può fare a meno di utilizzarlo perciò è sempre bene applicare il rossetto opaco dopo aver utilizzato del buon balsamo lenitivo o almeno del primer.

Il rossetto metallizzato: ideale per un trucco da sera

Il rossetto metallizzato è un rossetto che non è possibile ignorare. I colori in questo caso sono molto brillanti ed intensi e la resa è particolarmente luminosa. Non è raro poi che le labbra così truccate abbiano riflessi metallici, che cambino colore in relazione al tipo di luce presente nell’ambiente o che appaiano addirittura glitterate. Insomma: questo prodotto è perfetto per realizzare un make-up serale di un certo effetto.

Il rossetto metallizzato può essere però anche opaco, magari adatto al giorno o ad un contesto un po’ più sobrio. Pur nella sua estrema particolarità, questo lipstick sta bene su tutte le bocche, a patto di trovare la sfumatura di colore più adatta al proprio incarnato, più in sintonia con il resto del trucco e più in accordo con il proprio outfit.

Labbra sottili? Sì al rossetto volumizzante

Il rossetto volumizzante, noto anche come lip plumper, è un rossetto che accentua lo spessore delle labbra. Nella sua formulazione sono spesso inclusi l’acido ialuronico e la capsaicina, oppure ancora delle generiche sostanze che, agendo direttamente sulla circolazione sanguigna, gonfiano quelle labbra che non ci hanno creduto molto o che si sono lasciate sconfiggere del tempo che passa.

Si tratta di un cosmetico che non può certo vantare una lunga durata, ma che con gli opportuni accorgimenti può dare al viso quel tocco di sensualità in più. Per ottenere buoni risultati però è sempre necessario orientarsi su lip plumper discretamente costosi i quali, per via delle sostanze volumizzanti contenute, potrebbero pizzicare, bruciare o dar fastidio alle labbra.

In questi casi sarà meglio cambiare prodotto. Per ovviare ad ogni inconveniente comunque molte case produttrici hanno pensato di dotare i loro rossetti volumizzanti di un applicatore-erogatore. Le clienti così non abbonderanno con l’uso del rossetto e le possibilità di incappare in fastidi e seccature saranno decisamente più limitate. Ottimo, no?

Amanti dell’effetto perlato? Sì ai rossetti shimmery!

Le amanti dell’effetto perlato non possono esimersi dall’uso di un buon rossetto shimmery. Questo tipo di prodotto deve la sua particolare resa sulle labbra ad una formulazione ricca di silicati. Si tratta di una ricetta non molto coprente, ma sicuramente capace di dare un visibile tocco di brillantezza alla bocca. Il finish ottenibile sarà sempre satinato, compatto e tutto sommato leggero.

Un lipstick per tutte: il rossetto gloss

Un rossetto jolly, adatto un po’ a tutte, è il rossetto gloss. Questo tipo di cosmetico sembra quasi riflettere la luce. Si può scegliere se utilizzarlo nella sua variante trasparente o appena appena colorata. In ogni caso la tenuta sarà praticamente perfetta e non ci sarà occasione in cui l’uso di questo lipstick non possa essere più che consigliato. Il finish che è possibile ottenere sarà variabile: alcuni prodotti infatti sono cremosi, altri opachi, alcuni brillanti ed altri ancora a lunga durata. In ogni caso, utilizzando un buon gloss, si otterrà un trucco molto naturale.

Il primer: un jolly nella trousse

Il primer rimpolpa le labbra un po’ smunte, aiuta a stendere meglio il rossetto e fa sì che la tenuta del cosmetico si prolunghi. Si tratta quindi di un prodotto volumizzante e fissante, ma anche di un articolo emolliente, capace di limitare di parecchio le possibili sbavature del rossetto, di nascondere qualche ruga e di ridefinire al meglio il contorno bocca. L’importante è utilizzarlo sempre su labbra ben pulite ed asciutte. Dopo che il prodotto si sarà parzialmente assorbito, sarà possibile stendere anche il rossetto di sempre che ci apparirà in questo modo più bello del solito, un po’ come le nostre labbra ben truccate e ringiovanite!

1) Nyx Soft Matte Lip Cream

Nyx Soft Matte Lip Cream è un rossetto liquido contraddistinto da un gradevole effetto matte. La sua formulazione e la vastissima gamma cromatica in cui è possibile reperire questo lipstick fanno sì che il prodotto si adatti ad ogni tipo di pelle e di incarnato, ad ogni contesto ed ad ogni età. La texture è in questo caso molto leggera ed al contempo cremosa.

L’applicazione del nostro rossetto lunga tenuta risulta poi notevolmente semplificata dalla presenza di un pratico pennellino. L’ideale sarebbe utilizzare quest’ultimo per stendere il cosmetico innanzitutto sulla zona centrale delle labbra e quindi per procedere verso l’esterno. Sarà possibile così effettuare un lavoro di precisione ed ottenere una resa non troppo carica e decisamente omogenea. Basta una sola applicazione per garantire una lunga persistenza sulle labbra.

Quando anche il cosmetico dovesse asciugarsi, resterebbe comunque sulla bocca un bel matte e non quel brutto effetto scrostato che caratterizza i prodotti più scadenti. Nyx Soft Matte Lip Cream è un cosmetico pensato tanto per un uso domestico quanto per un impiego professionale. Qualche utente lamenta però che il rossetto qui in esame pecchi un po’ in termini di durata: alcuni competitors infatti sembrerebbero essere più resistenti al tempo, allo strofinio o al contatto con l’acqua.

Tuttavia dobbiamo dire che il costo del prodotto in esame è decisamente molto basso se paragonato a quello dei suddetti competitors. In sostanza c’è da tenere in considerazione l’ottimo rapporto qualità-prezzo che contraddistingue il rossetto, rossetto che peraltro emana un piacevolissimo odore di vaniglia.

In sintesi:

adatto a: tutte

vantaggi: ampia disponibilità di nuances, estrema facilità di applicazione, texture leggera, profumazione intensa, ottimo rapporto qualità-prezzo

svantaggi: durata inferiore rispetto a quella di alcuni competitors

2) Max Factor Lipfinity 24h

Max Factor Lipfinity 24h è sicuramente un prodotto di livello. Si tratta innanzitutto di un rossetto a lunga tenuta di tipo bifase. Questo significa che nella confezione saranno effettivamente inclusi due stick: il primo servirà a stendere il colore, il secondo ad idratare le labbra. Si tratta di una variante no-transfer del prodotto in esame, quindi pensata per non lasciare segni e macchie e per non ritrovarsi a fare i conti con sbavature di sorta.

La texture è in questo caso molto leggera, la resistenza è però lunghissima e si aggira sulle 10 ore di media. Il nostro rossetto non teme i pasti, i cocktail o lo strofinio del tovagliolo sulle labbra ed è quindi perfetto per le lunghe permanenze fuori casa. Tutta questa resistenza rappresenta sicuramente un punto a favore del cosmetico in esame. Dobbiamo però pensare che non sempre è oro ciò che luccica. Giunte alla sera, o comunque al momento di struccarsi, si potrebbe infatti faticare un po’ a togliere il rossetto dalle labbra. Sarà necessario perciò armarsi di tanta pazienza e di uno struccante bifasico di buona qualità.

A parte questo dobbiamo dire che l’applicazione è semplice ed immediata, che le nuances tra cui è possibile scegliere sono davvero molte e che la profumazione è parecchio gradevole. Il prodotto ha, altro rovescio della medaglia, un prezzo un po’ più alto rispetto a quello proposto da molti competitors. Bisogna sottolineare però che spendere qualche euro in più per comprare questo rossetto lunga tenuta è sicuramente una scelta saggia.

In sintesi:

adatto a: tutte

vantaggi: lunghissima tenuta, ampia scelta di nuances, effetto idratante

svantaggi: prezzo, possibili difficoltà nel rimuovere il prodotto dalle labbra

3) Bourjois Rouge Velvet

Bourjois Rouge Velvet non è forse uno dei rossetti più noti, ma siamo sicuri che questo marchio non tarderà a conquistare le luci della ribalta. Perché tanta sicurezza? Beh, innanzitutto perché il nostro cosmetico garantisce una lunghissima permanenza sulle labbra. La casa produttrice sostiene addirittura che tale permanenza possa protrarsi sino alle 24 ore. Un’esagerazione? Forse in parte. Se è vero insomma che l’aspettativa di vita del rossetto potrebbe essere un po’ ridimensionata, è anche vero che il prodotto persiste sulla bocca per un bel po’ di tempo.

Se poi l’applicazione avviene in maniera rapida e veloce è merito del design di questo stick, in cui la punta ha una pratica forma a goccia, pensata per rendere un po’ più facile l’operazione. Bourjois Rouge Velvet è un prodotto dermatologicamente testato, ideato per colorare, nutrire, rimpolpare e levigare le labbra. Si tratta quindi di un rossetto lunga tenuta multifunzione, di uno di quei prodotti utili al make-up ma anche a dare un aiutino alle donne che vogliano sentirsi ancora più belle di quanto non siano di solito.

Il cosmetico qui in esame tende a non seccarsi sulle labbra. Ciò per via dell’alta concentrazione di cere idratanti ed oli emollienti. Grazie a questo rossetto le labbra appariranno perciò sempre morbide e vellutate, ridefinite da un piacevole effetto matte e non appesantite. Ottimo è infine il rapporto qualità-prezzo del prodotto. Un difetto? Beh, la resa è, come abbiamo visto, praticamente fantastica. L’importante è però utilizzare questo cosmetico in combo con un bel primer.

In sintesi:

adatto a: tutte

vantaggi: lunga resistenza, texture leggera ed idratante, prodotto dermatologicamente testato, applicazione facile, effetto rimpolpante, ottimo rapporto qualità-prezzo

svantaggi: da utilizzare insieme ad un primer

4) Stila Stay All Day

Stila Stay All Day è un prodotto a lunghissima durata, contraddistinto da una texture leggera e cremosa. L’effetto finale è quello di un bel matte. Questo rossetto in formulazione liquida contiene degli idratanti molto efficaci e del tutto naturali (olio di avocado in primis, vitamina E in secundis). Allo stato attuale delle cose, il brand americano ha deciso si lanciare sul mercato soltanto una ventina di nuances per questo meraviglioso gloss a lunga durata, niente però ci vieta di immaginare (o di desiderare) che la gamma cromatica in commercio prima o poi si allarghi. Del resto, al momento del suo debutto, Stila Stay All Day era disponibile soltanto in 6 colorazioni!

Torna utile sapere poi che la qualità dei pigmenti utilizzati nella formulazione è ottima. Tali sostanze coloranti sono state ideate per mettere in risalto le labbra. Basta un’unica passata per dar vita alla magia e per godere di un finish opaco molto gradevole alla vista e leggero al tocco. C’è però un piccolo problema: questo rossetto lunga durata tende un po’ a seccare le labbra.

Per evitare ogni fastidio estetico e dermatologico è perciò bene accompagnare l’uso del cosmetico a quello di un balsamo o di un primer di livello. Inoltre sarebbe meglio scegliere proprio un altro prodotto se si ha la tendenza a sviluppare una certa secchezza cutanea. Molti esperti, in ogni caso, non esitano a definire questo cosmetico un rossetto lunga tenuta top di gamma. Peccato però per il prezzo un tantino alto.

In sintesi:

adatto a: pelli non secche

vantaggi: ottima tenuta, effetto idratante, discreto numero di nuances disponibili sul mercato

svantaggi: prezzo, tende a seccare le labbra, necessità di utilizzare il rossetto insieme ad un primer o ad un balsamo

5) Rechoo Lasting Hydra Matte Lip Gloss

Rechoo Lasting Hydra Matte Lip Gloss è un lipgloss liquido effetto matte. In questo caso è possibile scegliere tra colori intesi, impermeabili e vellutati, contraddistinti da una resa cromatica intensa e da un forte potere idratante. Stendere sulle labbra questo tipo di prodotto è semplice e basta un’unica passata per garantirsi degli ottimi risultati. L’ideale comunque sarebbe abbinare l’uso del rossetto a quello di un buon prime o di un balsamo in modo da esaltare la vitalità del colore, migliorare l’aspetto delle labbra e prevenire ogni possibile forma di secchezza.

Il rossetto lunga durata qui suggerito può rimanere ben visibile, vivido ed intenso per più di 12 ore dal momento dell’applicazione. Il contatto con acqua e liquidi in genere, lo strofinio delle labbra su tovaglioli o tessuti ed il contatto con la pelle non rendono la tinta sbiadita o sbavata. Il fatto che il cosmetico in esame sia tanto resistente implica però che nel momento in cui ci si potrà finalmente struccare sarà meglio utilizzare dei prodotti specifici, magari dei gel bifasici, per rimuovere del tutto il rossetto dalle labbra.

Procedendo diversamente infatti si rischia di faticare parecchio ad eliminare il trucco e, per giunta, di non ottenere nemmeno dei buoni risultati. Un consiglio finale: come suggerisce la casa produttrice sarebbe sempre meglio non leccarsi le labbra in presenza di questo cosmetico ed evitare di consumare cibi particolarmente grassi quando ci si trucca con tale gloss. Il secondo difetto di Rechoo Lasting Hydra Matte Lip Gloss? Il prezzo!

In sintesi:

adatto a: tutte

vantaggi: lunghissima durata, funzione idratante

svantaggi: prezzo, necessità di utilizzare il rossetto insieme ad un prime o ad un balsamo

6) Maybelline New York Superstay 24

Maybelline New York Superstay 24 è ancora un rossetto a lunga tenuta del tipo bifase e no transfer. La prima cosa da fare quando ci si sottopone ad una sessione di make-up utilizzando il prodotto in esame sarà quindi passare sulle labbra il cosmetico, rigorosamente liquido in questo caso, e quindi procedere all’uso del balsamo fissativo. Tutti i colori che compongono la vastissima tavolozza Maybelline sono intensi e brillanti ed il nostro rossetto non fa differenza. Esso ha una consistenza particolarmente coprente.

La formulazione di questo cosmetico consente di applicare il trucco in maniera efficace e soprattutto veloce. Basta una passata con il pratico pennellino a freccia insomma ed il gioco è fatto. Maybelline New York Superstay 24 resiste egregiamente al contatto con l’acqua e con gli altri liquidi, con i cibi più o meno unti ed a qualsiasi altra potenziale minaccia.

Dobbiamo dire inoltre che il nostro cosmetico si avvale di un INCI di ottima qualità, ricchissimo di ingredienti naturali (per esempio gli estratti di prugna ed albicocca e gli immancabili olio di jojoba e vitamina E). Alcuni di essi hanno peraltro effetto antiossidante ed aiutano quindi le labbra ad apparire toniche e giovani. Questo prodotto però tende un po’ a seccare la pelle, almeno dopo qualche ora dall’applicazione. Il nostro rossetto lunga tenuta va quindi utilizzato sempre insieme a balsami o primer. Ottimo è infine il suo rapporto qualità-prezzo.

In sintesi:

adatto a: tutte

vantaggi: lunga resistenza, buon INCI, ottima qualità dei pigmenti, possibilità di scegliere tra varie nuances, rapporto qualità-prezzo molto interessante, funzione antiossidante

svantaggi: necessità di utilizzare il rossetto insieme ad un balsamo o ad un primerù

 

Lascia un commento